Bevagna

Posizionata strategicamente al centro dell’Umbria, a poca distanza dai maggiori centri di interesse turistico (Assisi, Spello, Perugia, Spoleto, Todi, Montefalco), l’antico borgo medievale di Bevagna, costruito sul preesistente insediamento romano, appare ancora oggi circondato dalle mura storiche e si distingue, nel vasto panorama turistico umbro, per la ricchezza dei suoi monumenti, la qualità dei suoi prodotti di artigianato e d’arte, i suoi paesaggi incontaminati, le sue rinomate tradizioni eno-gastronomiche, la sua vitalità culturale e ricreativa e il suo stile di vita improntato al benessere della persona e alla socialità.

La ricchezza della sua identità storico-culturale unita alla tipicità territoriale di gran pregio, rendono Bevagna unica e attrattiva in un panorama nazionale e internazionale. Ciò le ha valso il riconoscimento ministeriale di “Comune Gioiello d’Italia” e l’inserimento nella rete nazionale dei 21 “Gioielli d’Italia” che si distinguono per attrattività, accoglienza e stile di vita.

La buona tavola, la qualità e genuinità dei prodotti della terra (olio extravergine di oliva, vino Sagrantino docg, cereali, verdure, carni e insaccati, porchetta, miele, zafferano, dolci e biscotti, paste fresche, lumache, ecc) unite alla bellezza di un ambiente paesaggistico pressoché incontaminato, che permette escursioni e passeggiate su sentieri ciclo-pedonali diffusi (tra gli altri, il sentiero Spoleto-Assisi, i sentieri nel Parco della Scultura di Castelbuono)  ne fanno una terra salutare, tanto che l’intero Comune è la prima città italiana che si è ha visto riconosciuto lo status di “Bevagna Orto Urbano”: un orto diffuso a beneficio di locali e visitatori.

La varietà dei monumenti storici architettonici risalenti all’epoca romana (tra gli altri, le terme romane con pavimenti mosaicati, i resti del teatro romano, i resti di templi e domus, i resti di un edificio portuale) e quelli più imponenti di epoca medievale, come ad esempio le chiese romaniche che circondano la piazza principale, il trecentesco palazzo dei consoli, la casa medievale uniti a quelli più recenti come ad esempio il teatro ottocentesco, gioiello di belle époque e ai luoghi della religiosità, la rendono una meta ideale per i visitatori che amano vivere la quotidianità della storia e possono coglierne immagini e scorci di rara bellezza.

Una quotidianità d’altri tempi, esaltata anche dalle botteghe artigiane che producono manufatti di artigianato di qualità secondo le più antiche tecnologie, valorizzate soprattutto durante la manifestazione  “Il Mercato delle Gaite”.

Umbria

L’Umbria è caratterizzata da dolci e verdi colline e da città ed insediamenti ricchi di storia e tradizioni. La regione era abitata già in epoca protostorica dagli Umbri e dagli Etruschi, poi fu parte dell’Impero romano. Successivamente è stata ricompresa anche nel territorio dello Stato Pontificio.

L’Umbria è la terra dell’equilibrio, capace di ricomporre in un affresco unitario mille sfaccettature e mille anime diverse: uomo e natura, spiritualità intensa e orgoglio laico.
Ogni luogo ha un’identità inconfondibile, frutto di millenni di civiltà che hanno lasciato densi strati di memorie e di capolavori senza tempo: Umbri, Etruschi, Sabini e Romani prima e le straordinarie stagioni del Medioevo e del Rinascimento poi.
L’ingegno contadino ha cesellato pazientemente l’ambiente, bonificando, dissodando e piantando ulivi e vigneti che, oltre a dare vini e oli pregiatissimi, sono diventati il simbolo stesso di questa terra.

Sociale

Contributi umanitari

Excogita è socia EMERGENCY, donando annualmente un proprio contributo.

 

Contributi ad associazioni sportive e di volontariato

Excogita Volley Bevagna  sponsor della pallavolo a Bevagna

Foligno Volleyball sponsor della pallavolo a Foligno

U.C. Petrignano sponsor per il ciclismo

Gaita San Giorgio Bevagna
Excogita ha progettato il “mestiere medioevale del maglio” nella rievocazione medievale del Mercato delle Gaite che si svolge annualmente a Bevagna .